Modelli Italiani

Info Prodotti

I ferri sono venduti
a coppia (2 pezzi)

Offerte speciali

      10% - oltre 400€
      15% - oltre 800€
      20% - oltre 1500€

Ferri realizzati tramite la forgiatura a caldo del metallo

Modelli Italiani Non ci sono prodotti in questa categoria

Sottocategorie

  • Modello A

    Questo ferro rispecchia la tradizione della mascalcia italiana, modello storico realizzato dal fondatore della FIFPE ,il sig. Pregno Bruno con l’aiuto del Maresciallo Germano. Ferro utilizzato prevalentemente per cavalli da Passeggiata, Endurance e Concorsi.

    Questo modello realizzato dalla forgiatura a caldo dei metalli, preserva le caratteristiche uniche della nostra mascalcia, ovvero ha una bella forma tonda , una barbetta robusta con il classico profilo a V rovesciata, forma asimmetrica per adattarsi meglio alla forma del piede destro e sinistro, la branca esterna più lunga e arrotondata di quella interna,rigato per ¾ , stampature che da magro vanno a grasso nei talloni, stampature branca esterna più a grasso rispetto quelle della branca interna, svasatura nella volta superiore per limitare le pressioni sulla suola, stampe per chiodi JC o VF ,spessore maggiorato per poter utilizzare il ferro anche con le rimesse, smussatura volta inferiore lato interno per aumentare il grip sul terreno, sede per realizzare la foratura che consente il fissaggio dei ramponi ai talloni, spessore ai talloni maggiorato per un miglior confort .

    I ferri dal numero 4 al numero 8 presentano 5 stampe sulla branca esterna e 4 su quella interna, invece il numero 2 e 3 ne hanno 4 per lato.

    Questi ferri vanno piazzati seguendo la tecnica italiana quindi arretrare il ferro affinché la barbetta sia incassata nella parete dello zoccolo, lasciare una bella orlatura ai talloni in modo che il ferro segua il profilo naturale della muraglia. Utilizzando questa tecnica, le stampature dei chiodi andranno perfettamente in linea bianca e si otterrà una bella ferratura “comoda” e protettiva per il cavallo.

    Il costo di questi ferri è maggiore di quelli fatti dalla verga in quanto il procedimento produttivo incide diversamente ma se si considera il fatto che sono quasi sempre riutilizzati con le rimesse, il costo per ogni ferratura incide meno che qualsiasi altro tipo di ferro esistente.

  • Modello B

    Questo ferro rispecchia la tradizione della mascalcia militare italiana, modello storico realizzato dal fondatore della FIFPE ,il sig. Pregno Bruno con l’ausilio del Maresciallo BLASIO. Ferro utilizzato prevalentemente per cavalli da Passeggiata e Concorsi.

  • Modello C

    POSTERIORE LISCIO MODELLO C TIPO CLASSICO GERMANO

    Questo ferro rispecchia la tradizione della mascalcia italiana, modello storico realizzato dal fondatore della FIFPE ,il sig. Pregno Bruno con l’aiuto del maresciallo Germano. Ferro utilizzato prevalentemente per cavalli da Passeggiata e Concorsi.

    Questo modello realizzato dalla forgiatura a caldo dei metalli, ha una forma asimmetrica molto accentuata per seguire la corretta forma dello zoccolo dove nei posteriore è ben diversa tra destro e sinistro , due barbette robuste con il classico profilo a V rovesciata posizionate tra la seconda e la terza stampa, barbette leggermente incassate,la branca esterna più lunga e arrotondata di quella interna e con la binda più larga di 2.5 millimetri per un maggior supporto della parete esterna e una diversa distribuzione dei pesi, rigato per ¾ , stampature che da magro vanno a grasso nei talloni, stampature branca esterna più a grasso rispetto quelle della branca interna, stampe per chiodi JC o VF ,spessore costante tra punta e talloni, spessore maggiorato per poter utilizzare il ferro anche con le rimesse, spigoli arrotondati volta inferiore in modo che il ferro non si stacchi quando i posteriori raggiungono gli anteriori o per evitare che il cavallo si procuri degli infortuni causati dal ferro stesso, sede per realizzare la foratura che consente il fissaggio dei ramponi ai talloni. I talloni sono a bietta.

    I ferri dal numero 4 al numero 8 presentano 5 stampe sulla branca esterna e 4 su quella interna, invece il numero 3 ne ha 4 per lato.

    Questi ferri vanno piazzati seguendo la tecnica italiana quindi arretrare il ferro affinché le barbette siano incassate nella parete dello zoccolo, lasciare una bella orlatura ai talloni in modo che il ferro segua il profilo naturale della muraglia. Utilizzando questa tecnica, le stampature dei chiodi andranno perfettamente in linea bianca e si otterrà una bella ferratura “comoda” e protettiva per il cavallo.

    Il costo di questi ferri è maggiore di quelli fatti dalla verga in quanto il procedimento produttivo incide diversamente ma se si considera il fatto che sono quasi sempre riutilizzati con le rimesse, il costo per ogni ferratura incide meno che qualsiasi altro tipo di ferro esistente.

  • Modello RM

    POSTERIORE LISCIO MODELLO RM “Roma”

    Questo ferro è stato realizzato per soddisfare le richiesta avute per un ferro alleggerito, con una forma simmetrica adattabile a qualsiasi tipo di zoccolo.

    Ferro utilizzato prevalentemente per cavalli da Passeggiata e Concorsi

    Questo modello realizzato dalla forgiatura a caldo dei metalli, ha una forma simmetrica con una punta leggermente squadrata per indietreggiare il punto di stacco , due barbette robuste con il classico profilo a V rovesciata posizionate tra la seconda e la terza stampa, , rigato per ¾ , stampe per chiodi ESLIM-LX-JC più a magro rispetto ai modelli precedenti , spigoli arrotondati volta inferiore in modo che il ferro non si stacchi quando i posteriori raggiungono gli anteriori o per evitare che il cavallo si procuri degli infortuni causati dal ferro stesso, larghezza di binda della punta leggermente incrementata rispetto ai talloni .

    Nella volta superiore è presenta una svasatura per limitare la pressione soleare.

    I ferri presentano tutti 4 stampe per lato.

  • Pony

    FERRO PONY

    Ferro realizzato in un'unica misura e forma per cavalli PONY, utilizzabile sia per anteriori che posteriori.

    Ferro liscio senza barbetta,4 stampe per lato per chiodi JC o VF.

  • Modello PB

    Questo ferro è stato disegnato da Flavio Pregno che ha coniugato le diverse esigenze e i diversi consigli dei maniscalchi. Questo ferro riteniamo rispecchi il miglior connubio tra la mascalcia italiana e quella europea. Ferro utilizzato prevalentemente per cavalli da Passeggiata e Concorsi. Realizzato dalla forgiatura a caldo dei metalli, il design rispecchia il miglior compromesso per un ferro posteriore liscio forgiato a mano sia da maniscalchi europei che da maniscalchi italiani durante le competizioni fatte nell’ultimo decennio. La posizione delle barbette avanzata ai primi tredicesimi dei quarti (come divisione creata dal Prof. Brambilla)rispecchia il concetto di ferro all’europea come anche in una parte della tradizione italiana ,come dimostrato da testi storici. Barbette a filo binda. Le stampe sono posizionate oltre la metà del ferro per consentire le corrette funzioni dello zoccolo ai talloni. Lo spessore ridotto garantisce un peso inferiore allo standard nonostante la comoda larghezza di binda, che aumenta proporzionatamente con il numero del ferro, come da tradizione italiana. La rigatura a V accentuata consente ai chiodi di appoggiarsi perfettamente anche oltre il 50% del suo spessore, ovvero che appoggi completamente nella parte superiore della stampa, garantendo una tenuta ottimale. La forma è asimmetrica per adattarsi meglio alla forma del piede destro e sinistro, la branca esterna più lunga e arrotondata di quella interna, rigato per ¾ , stampature che da magro vanno a grasso nei talloni, stampature branca esterna più a grasso rispetto quelle della branca interna, svasatura nella volta superiore per limitare le pressioni sulla suola, stampe per chiodi JC o-E-SL , smussatura volta inferiore lato interno per aumentare il grip sul terreno. I ferri presentano 5 stampe sulla branca esterna e 4 su quella interna, Branca esterna 4 mm più lunga di quella interna.